#IoSonoCampus. Turismo sostenibile: i post-it sulla conservazione del corso 2020/21

Nel 2020 si è completato il decennio dedicato dalle Nazioni Unite alla biodiversità. Articolato in cinque traguardi e in 20 target, il piano complessivo ha mirato alla riduzione dell’impatto antropico sulla natura. Il report Global Outlook on Biodiversity 5, condotto successivamente, ha fotografato la situazione al termine del decennio: gli obiettivi sono stati raggiunti e parzialmente solo nella metà dei casi. In diversi aspetti della questione la situazione è anche peggiorata, ovvero nella prevenzione e nella riduzione del tasso di perdita di habitat naturali, nella conservazione delle specie a rischio di estinzione, nell’incentivazione di buone pratiche produttive che non danneggino la biodiversità, nell’utilizzo sostenibile delle risorse, nella riduzione del tasso di prelievo degli stock ittici e nella salvaguardia degli habitat che forniscono servizi ecosistemici essenziali.

Il concetto di conservazione, nella biodiversità come in ogni aspetto ambientale, storico e culturale che ci riguarda, comincia dalla comprensione della sua stessa definizione. Un gioco/sfida che ha coinvolto anche gli studenti del corso 2020/21 in “Organizzazione del turismo sostenibile e delle aree protette” del Prof. Federico Niccolini. Ne presentiamo qui una selezione.

Chiara Picchietti e Noemi Bigioli

Elena Caroti e Martina Polloni

M. Vazzana e G. Bellini

Silvia Cristofani e Rebecca Lucia Poletti

Giorgia Balletti e Matilde Macherelli

Gaia Ilari e Flor Giallombardo

 

Scrivici su WhatsApp