#IoSonoCampus. Premiati i dieci progetti finali della Smart School di Fondazione Campus

Si è tenuta stamattina la cerimonia conclusiva della prima edizione della Smart School organizzata da Fondazione Campus e inserita all’interno del progetto Economia di Tutti. Ospite durante la mattinata il professore ed economista di fama internazionale Stefano Zamagni.

L’iniziativa nasce in risposta all’invito lanciato lo scorso novembre 2020 da Papa Francesco con The Economy of Francesco – Assisi 2020 ed è promossa da Fondazione Campus, Comune di Lucca, Progetto Policoro, Arcidiocesi di Lucca, Banca del Monte di Lucca in collaborazione con il Festival Economia e Spiritualità e con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca. Dopo una serie di incontri introduttivi alla materia, gli Innovation Lab svoltisi nel mese di dicembre, si è concretizzata la fase prettamente formativa, che ha coinvolto 13 studenti tra i 18 e i 35 anni con lo scopo di promuovere una nuova economia civile, etica e sostenibile, in grado di rilanciare il territorio e offrire nuove opportunità di impresa.

“Mai come in questo momento così delicato e cruciale – afferma la professoressa Enrica Lemmi, Direttrice dell’Accademia del Turismo Fondazione Campus – è necessario diffondere nei giovani una nuova cultura economica, inclusiva e sostenibile, che consenta di sviluppare in chiave innovativa idee e opportunità di crescita sociale ed economica. La Smart School ha raggiunto appieno tale obiettivo, fornendo ai partecipanti strumenti di progettazione e co-progettazione sociale mirati alla creazione di impresa e startup a partire da un’indagine delle opportunità e dei bisogni del proprio territorio. Un percorso insieme di consapevolezza e di crescita personale, che parte da un’analisi delle proprie capacità personali al fine di metterle in campo per crearsi opportunità professionali”.

Durante la giornata sono stati presentati i dieci progetti finali elaborati dagli studenti, che hanno lavorato su diverse tematiche come la promozione turistica, le produzioni locali, il benessere e la sostenibilità, le culture e le tradizioni. I project work sono stati giudicati e valutati da una giuria tecnica sulla base dei seguenti criteri: fattibilità, sostenibilità sociale, sostenibilità ambientale, sostenibilità economica, capacità di innovazione. Primo classificato è “Paracool” Ramo d’azienda Terra di Tutti Impresa Sociale, secondo classificato Experiential Tuscany srls e terzo classificato Creative Hub. I tre vincitori hanno ricevuto una consulenza strategica gratuita da parte dell’agenzia di comunicazione e marketing Demia. Tutti i partecipanti potranno beneficiare della terza fase del progetto, ovvero “l’accompagnamento al mondo del lavoro”, che permetterà loro di ricevere il supporto di tecnici e consulenti professionisti per la realizzazione di un business plan di progetto.