European Creative Business Network

Back to news list

Fondazione Campus avvia un importante progetto europeo ed attrae a Lucca fondi dell’asse “Creative Europe”.

È stato ufficializzato lunedì 6 luglio l’ingresso di Fondazione Campus nel Board direttivo della rete di imprese creative “European Creative Business Network” (ECBN). Da mesi la fondazione lucchese che si occupa di turismo e formazione, e che da 12 anni organizza corsi di laurea in turismo in collaborazione con FLAFR e le Università di Pavia, Pisa e della Svizzera Italiana di Lugano, lavorava per entrare ad operare, a livello europeo, a fianco di istituzioni come l’Amsterdam Economic Board, l’European Centre for Creative Economy, Creative England, le Città di Essen e Rotterdam e di Paesi quali Germania, Inghilterra, Austria, Olanda, Francia e Portogallo.

“Si tratta di un importante riconoscimento a livello di networking europeo sia per Fondazione Campus, sia soprattutto per la città e il territorio di Lucca e della Toscana – spiega il direttore scientifico di Fondazione Campus, Pier Luigi Sacco – ECBN è una delle più importanti reti europee per lo sviluppo e la promozione dell'imprenditorialità creativa. Entrare a far parte di questa realtà, per di più all'interno del Board, ci permetterà di venire a contatto con le sperimentazioni più avanzate e innovative in corso oggi in Europa, portando a nostra volta tutta l'esperienza che Campus ha sviluppato negli anni in un settore, quale quello del turismo, in cui lo sviluppo di modelli innovativi e la capacità di lavorare sui molteplici aspetti della cultura farà sempre di più la differenza.”

L’indotto della cultura e della creatività in Europa, infatti, è in crescita. Ed ha raggiunto i 558 miliardi di euro di valore, arrivando a rappresentare il 4,4% del prodotto interno lordo europeo e il 3,8% dell’occupazione europea. Questa rete tra industrie creative intende aprire una strada comune ai paesi aderenti, per valorizzare il potenziale culturale e creativo ancora inespresso, gestirlo attraverso il cambiamento digitale, ed utilizzarlo come propulsore di crescita economica e occupazionale, basandosi su esperienze e best practices a livello regionale e locale. Come Fondazione Campus. E Per dare input a livello di politiche europee nella Commissione e nel Parlamento europei.

News

VIDEO